Buoni o cattivi?

image

BUONI O CATTIVI?
Il giorno dell’Epifania i nostri genitori, in qualche  modo,  riuscivano a premiarci,  secondo le loro possibilità, se eravamo stati buoni,  ed a perdonarci, potendolo fare in modo “impersonale”, nascosti  dietro alla sottana della vecchia befana,  per i nostri eccessi di vivacità  (poiché non esiste quasi mai un bambino che sia “cattivo” per indole). Un pezzetto di carbone dolce era un altrettanto dolce monito a migliorarci.
Significa che siamo tutti buoni? Assolutamente no! I bambini cattivi, di oggi come di allora,  sono solo  figli di esempi cattivi e di cattivi maestri, che possono anche essere diversi dai genitori genetici.
Il mondo è  pieno di cattivi. Ricordiamocelo quando ne incontriamo uno, quando assolviamo, per convenienza,  alcuni comportamenti ed alcune persone che non lo meriterebbero.
I cattivi sono fra di noi, si alimentano di potere,  della nostra educazione e tolleranza. Si circondano di complici  apparentemente neutri e compiacenti ma,  non per questo,  meno cattivi di loro. I cattivi si annusano, si riconoscono,  si proteggono a vicenda.
La cattiveria odia la bontà, la isola,  la ridicolizza, tende ad  annientare  chi la pratica. La bontà è  lo specchio nel  quale il malvagio, per paura, non si potrà  mai guardare perché gli restituirebbe un’immagine orripilante.
È  per questo che la bontà va rivendicata e difesa. Va costantemente marcata la differenza fra chi, nella vita, ha scelto di viaggiare nella stretta corsia di chi è  nel giusto e chi, invece, vaga senza regole nella valle sconfinata dell’egoismo,  dell’affermazione di sé  a tutti i costi ed a qualsiasi prezzo, permettendosi le  manovre più azzardate a rischio dell’incolumità fisica e psichica degli altri.
A tutti coloro che praticano la cattiveria indirizzo la mia disistima, la mia lontananza ed il mio disprezzo. Non  intendo rimandare la resa dei conti e  traccio,  da ora, una linea di confine. Io sono qua, chi è  dall’altra parte non avrà mai più mia tolleranza, né potrà  profittarsi della mia educazione…

Lorenzo De Donno

Annunci

5 thoughts on “Buoni o cattivi?”

  1. difficile pensare di essere o stare solo da una parte di quella linea di confine tracciata un pò troppo arbitrariamente a mio modo di vedere

    cattivi lo siamo un pò tutti, esattamente come oso sperare, anche buoni

    Liked by 1 persona

    1. Caro Christian, perchè ho scritto questo? E perchè no? Ogni tanto le cose vanno rimesse al loro posto, quello giusto. Siamo in un’epoca dove si sdogana tutto, che tende a rendere tutti livellati, ma verso il basso. Se siamo tutti un po’ corrotti e corruttibili il malvagio si mimetizza meglio. C’è chi ancora, però, si ostina a difendere i propri ideali e non è disposto a mercanteggiarli. C’è chi è fedele, ad un credo o ad una persona, chi si sacrifica e soffre, spesso per dolori inferti da altri. Vuoi che non si faccia una differenza? Il fatto che una sola persona possa pensare o ripensare ai propri atteggiamenti, nel dubbio che possa essere nel torto (e quindi fra i cattivi), è già un gran bel risultato. I concetti di “poco buono” o “poco cattivo”, uscendo dal lessico dei bambini molto piccoli, non hanno alcun significato.
      In “morale” la linea di demarcazione fra bene e male è sempre molto netta, non consente “zone franche” e non la si può segmentare, aggirando gli ostacoli, a nostro uso e consumo (fare i buoni a casa solo con i propri figli non vale ad affrancarsi dalla cattiveria se poi la distribuiamo a man bassa fuori), se no rischieremmo di giudicare un “po’ buono” anche Hitler che, com’è noto, riteneva di avere un animo sensibile e scriveva poesie.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...